Home



Primo piano




Vivi il porto

A vela, a remi, a pesca




Anche se il porto è interdetto a chi non vi lavora o non vi deve transitare per motivi di imbarco e sbarco dalle navi passeggeri, fatte salve le visite in battello, il porto di Genova include un gran numero di sedi di associazioni dilettantistiche e sociali che svolgono in parte la loro attività sportive e ricreative negli specchi acquei portuali, come i circoli di vela e di canottaggio. Inoltre è permesso l'accesso anche per praticare la pesca sportiva.

Oltre le marine nautiche, ossia i porticcioli turistici e per la nautica da diporto presenti nell'ambito del porto di Genova, numerosi sono i circoli velici insediati nel perimetro portuale, ciascuno dotato di una scuola di vela, per cui gli associati e gli allievi delle scuole usufruiscono di spazi a terra e in mare all'interno del porto, ovviamente nel rispetto delle regole di accesso e di sicurezza dettate dall'Autorità portuale e dalla Capitaneria di porto:
> nella parte orientale del porto, tra la Fiera e il Porto Antico: YACHT CLUB CITTÀ DI GENOVA , YACHT CLUB ITALIANO , LEGA NAVALE ITALIANA GENOVA , CIRCOLO NAUTICO IL MANDRACCIO ;
> a Sestri Ponente:
LEGA NAVALE ITALIANA - SESTRI,
> a Pra:
CENTRO VELICO INTERFORZE , IL PONTILE , CIRCOLO NAUTICO ILVA
>a Voltri il CIRCOLO NAUTICO UGO COSTAGUTA .


Ci sono anche dei circoli di canottaggio:
>a levante, a Molo Giano hanno sede CANOTTIERI GENOVESI ELPIS e ROWING CLUB GENOVESE;
>a ponente, lungo la fascia di rispetto del porto di Voltri, il Gruppo Sportivo Speranza affiliato all'Associazione Pra Viva.





In campo remiero va ricordato che ogni 4 anni il porto vecchio si trasforma in uno straordinario campo di gara per l'edizione genovese della Regata storica delle Repubbliche marinare.



Per quanto riguarda la pesca, mentre quella professionale è vietata in tutto il porto, la pesca sportiva è consentita a condizione di avere ottenuto i relativi permessi da Autorità portuale, nelle seguenti zone:

a) porticciolo Duca degli Abruzzi; molo Cagni; molo Galliera; diga foranea; diga aeroporto limitatamente al tratto esterno di levante antistante la foce del Polcevera; da terra, con l'uso della canna e con esclusione di attrezzi diversi, nelle sole ore pomeridiane del sabato e nelle giornate festive dal sorgere al tramonto del sole, da parte di dilettanti muniti di apposito permesso rilasciato dalla Capitaneria di porto.
Nel periodo compreso tra il 1° giugno ed il 31 agosto, l'esercizio della pesca è consentito, nelle località e con le modalità predette, anche nei giorni feriali dalle ore 18 al tramonto del sole.

b) lo specchio acqueo compreso tra il molo di levante del porticciolo Ansaldo ed il terrapieno dell'aeroporto fino al limite rappresentato dal prolungamento in linea retta del molo predetto verso il terrapieno aeroportuale. In qualsiasi giorno della settimana, anche con imbarcazioni e con qualsiasi mezzo, ma senza impiego di lampare o altre fonti luminose.
E' proibito in ogni caso collocare reti o comunque pescare sulla rotta che devono percorrere le navi nell'entrare e nell'uscire dalle tre imboccature del porto.


Per accedere al Molo Galliera ed alla diga foranea gli interessati possono fare uso del battello per il solo traghetto, che dovrà comunque compiersi per la via più breve e il più rapidamente possibile allo scopo di non intralciare la navigazione.
Per informazioni sul servizio di battellaggio: Barcaioli delle Grazie, Tel/fax: 010.2461087, barcaioligrazie@gmail.com .


 
Logo You Tube Logo Flikr Logo Facebook

Entra nel Port Center


  
Gallerie fotografiche


Visita speciale ai Rimorchiatori
Visita speciale ai Rimorchiatori
Visita speciale ai Rimorchiatori
Visita speciale ai Rimorchiatori

Visita speciale alla Capitaneria di Porto
Gli alunni della scuola Daneo
La webcam
Una portacointainer

Movie on the docks
Una bettolina in avvicinamento
Una nave della linea Messina
Un rimorchiatore

Chiudi finestra